Lunedì, 26 Novembre 2012 11:49

2012. Casa AB - Taranto

L'intervento prevede l'accorpamento di due unità immobiliari con conseguente riconfigurazione spaziale e formale degli ambienti oggetto di unificazione. Il progetto vede la riprogettazione della grande zona living divisa in due ampie aree, una per la conversazione ed una per la videoproiezione con telo motorizzato a scomparsa nel controsoffitto. Gli arredi, le librerie e i contenitori sono progettati su misura e completano l'idea di spazio fortemente contemporaneo che si vuole conferire all'appartamento.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Venerdì, 07 Dicembre 2012 00:00

2012. Casa FM - Taranto

L'intervento ha previsto la riprogettazione completa degli spazi interni di un appartamento con affaccio diretto sul mare. 

Aattraverso un preventivo studio delle condizioni energetiche dell'immobile, si è proceduto intervenendo sull'involucro realizzando un "cappotto" interno con blocchi di calcestruzzo cellulare ad alta prestazione. Stesso materiale usato anche per le tramezzature interne. Analogo intervento di contenimento energetico è stato adottato per il terrazzo di copertura. Gli infissi scelti sono con struttura in pvc e vetri ad elevata prestazione.

Dal punto di vista architettonico, l'appartamento si caratterizza dalla parete semicircolare dall'intenso colore arancio che divide fisicamente l'ambiente soggiorno dal grande locale cucina.  L'ambiente living sfrutta l'affaccio privilegiato sul mare attraverso la grande parete finestrata che conduce ad un ampio terrazzo scoperto.

 

Progetto in collaborazione con l'arch. Claudio Pagliaro

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 10 Dicembre 2012 00:00

2012. Casa GQ - Taranto

LINEE ESSENZIALI E SEGNI NASCOSTI IN UN APPARTAMENTO NEL CENTRO DI TARANTO.

Semplificare le linee, ridurre gli elementi architettonici all'essenziale, garantire pulizia delle forme attraverso un progetto che facesse del design contemporaneo il proprio linguaggio di riferimento. Questo l'obiettivo posto a monte ed il risultato ottenuto a valle dell'intervento di ristrutturazione e di rifunzionalizzazione degli ambienti interni di un appartamento nel centro di Taranto.

Situato in uno stabile risalente agli anni '60 del secolo scorso, l'appartamento, oggetto dell'intervento progettuale a cura dello studio mpA+d dell'architetto Massimo Prontera, ha visto un radicale ripensamento di ogni aspetto funzionale, distributivo, impiantistico e formale, conferendo ad un immobile di impianto tradizionale un nuovo assetto legato ai canoni del vivere contemporaneo ed alle esigenze dei nuovi proprietari, una giovane coppia di professionisti con due bambini molto piccoli.

Lo studio mpA+d ha curato la progettazione in ogni suo aspetto, dallo studio di fattibilità al progetto definitivo fino ai disegni esecutivi di ogni elemento di arredo realizzato su misura, dalla definizione dell'impiantistica al progetto illuminotecnico, alla direzione dei lavori durante tutte le fasi del cantiere, in continuo e costruttivo dialogo e confronto con i padroni di casa.

L'obiettivo di nascondere e di "confondere" chiusure e passaggi di natura tecnica nella parete è stato alla base della filosofia progettuale dell'intero intervento. Attraverso l'evoluzione tecnologica di un concetto antico, le segrete, attraverso l'eliminazione di stipiti, coprifili, cornici e cerniere a vista si è così garantita continuità assoluta tra muro e porta. A seguito di ciò tutti i trattamenti decorativi pensati per le pareti sono stati applicati anche per le porte. Stesso concetto è stato adottato anche agli armadi a muro, realizzati su misura con struttura multistrato di abete, le cui ante, prive di coprifili e stipiti o cerniere a vista, sono stati trattati cromaticamente con stesse finiture applicate per le pareti in muratura.

Il risultato ottenuto è quindi quello di pareti esili, continue, non rotte da aperture o passaggi, cromaticamente riconoscibili e di forte impatto scenico.

Dal punto di vista funzionale l'appartamento è organizzato con una grande zona ingresso conversazione aperta direttamente su un ambiente pranzo e separata dall'ambiente cucina solo da una grande vetrata a doppia anta in cristallo satinato.

Lungo il corridoio di disimpegno si aprono da un lato le due camere da letto per i bimbi, dall'altro lato la lunga parete trattata con finitura effetto seta di colore sabbia del Nefud. La stessa parete nasconde la porta di acceso all'antibagno ed al bagno, la grande e capiente armadiatura ad incasso "filo muro" e la libreria espositiva realizzata con struttura e pannelli in cartongesso. In fondo al corridoio si apre la camera da letto padronale con finestre ad angolo, dotata di ampio bagno in camera e capiente cabina armadio spogliatoio.

Per ciò che riguarda i motivi decorativi, la scelta è ricaduta su una pavimentazione in gres porcellanato di grande formato di colore nero opaco. Per il primo bagno i colori di riferimento sono l'azzurro ed il bianco con lastre di ceramica smaltata ad effetto glitterato di vari formati. Le pareti sono trattate con colore bianco e onice.

Il secondo bagno, con accesso diretto dalla camera da letto padronale, ha come colori di riferimento il verde, il bianco ed il nero e pareti tinteggiate di bianco e colore quarzo, pavimentato e rivestito con lastre di ceramica smaltata ad effetto glitterato di vari formati. Il bagno in camera è dotato di vasca in corian bianco assoluto, incassata in un piano in muratura rivestito da mosaico ceramico di colore nero.

Totalmente ripensata tutta la parte impiantistica dell'appartamento. L'impianto di riscaldamento è di tipo tradizionale con elementi radianti d'arredo in acciaio di colore bianco per le camere da letto ed i bagni e di colore nero per gli ambienti giorno. L'impianto di climatizzazione è di tipo centralizzato.

Sostituiti tutti i vecchi serramenti esterni con nuovi infissi a taglio termico con telaio in pvc di colore bianco, e vetri basso emissivi.

Lo studio illuminotecnico, seguendo la filosofia progettuale comune all'intero appartamento, ha previsto una illuminazione ad incasso nei controsoffitti attraverso faretti di varia dimensione e forma con struttura in gesso a scomparsa totale e tecnologia led a luce naturale.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Pagina 2 di 2

Massimo Prontera

  • ARCHITETTO
    GIORNALISTA PUBBLICISTA

     

     

     

     

    Nato a Taranto nel 1973.

    Di formazione umanistica, si laurea in Architettura. Svolge la propria professione a Taranto, occupandosi principalmente di architettura sociale, rigenerazione urbana ed edilizia, restauro e design. Giornalista pubblicista, collabora con diverse testate giornalistiche. Appassionato di politica, arti visive e fotografia.
    Impegnato nell'associazionismo ambientalista, sogna una città che sappia liberarsi da ogni forma di inquinamento, morale ed ambientale.

    Dal 14 ottobre 2013 è Presidente dell'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Taranto.

     


    STUDIO:

    2000. Iscrizione all'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Taranto al n. 527 (dal 27.03.2000)
    2000. Abilitazione all'esercizio della professione di Architetto.
    1999. Laurea in Architettura al Politecnico di Milano.

     

    CORSI E ABILITAZIONI:

    2014. Corso aggiornamneto (40 ore) per Coordinatore della sicurezza per la progettazione e l'esecuzione dei lavori nel canitieri temporanei e mobili (T.U.S. D.Lgs 81/08)

    2014. Cerificazione European Computer Driving Licence - Security, rilasciata da A.I.C.A.

    2011. Corso di "Certificazione Energetica degli Edifici - CENED" (80 ore), presso Fondazione Archi.TA
    2010. Corso di "Valutazione di Impatto Ambientale" Comparto Urbanistica (300 ore), presso Enaip Puglia.
    2009. Corso di abilitazione per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) (mod. C del T.U.S. D.Lgs. 81/08)
    2009. Corso aggiornamento (40 ore) per Coordinatore della sicurezza per la progettazione e l'esecuzioni dei lavori nei Cantieri temporanei e mobili (T.U.S. D.Lgs 81/08)
    2009. Certificazione European Computer Driving Licence rilasciata da A.I.C.A.
    2005. Abilitazione per la certificazione delle Norme di prevenzione incendio (ex-lege 818/84) - Iscrizione albo tecnici abilitati VVF (cod. TA00527A00089)
    2000. Coordinatore della sicurezza per Coordinatore per la progettazione e l'esecuzione dei lavori (D.Lgs. 494/96 e 528/99 - Direttiva Cantieri)
    1996. Borsa di studio e master in "Strategie di comunicazione efficace", P.N.L., Self-Marketing e Creatività, Apprendimento veloce, Public speaking, Motivazione e focalizzazione degli obiettivi, Team building & leadership, Time management, (Metaconsulting Srl di Roma).
        
    CONSULENZE:
    2008-2009. Consulente dell'Ufficio Unico di Piano per la redazione del Piano Strategico di Area Vasta Tarantina.
    dal 2005. Nomina da parte dell'UNIONE ITALIANA CIECHI sez. prov.le di Taranto come 'Responsabile esperto in materia di barriere architettoniche'.
    2002. Iscrizione all'albo dei CTU e dei Periti presso il Tribunale Civile e Penale di Taranto
    dal 2000. Nomina da parte dell'UNIONE ITALIANA CIECHI sez. prov.le di Taranto come 'Consulente tecnico di fiducia' e "Responsabile Settore Autonomia e Mobilità".

     

    ALTRE INFORMAZIONI:
    2013. PRESIDENTE (in carica dal 14.10.2013) dell'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Taranto per il quadriennio 2013-2017

    2011. Iscrizione all'ORDINE DEI GIORNALISTI DELLA PUGLIA - Elenco Giornalisti Pubblicisti (dal 20.01.2011). Tessera n° 141346
    2011. Socio dell'Associazione Pugliese per la formazione al giornalismo "Michele Campione".
    2011. Socio della F.I.A.F. (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).
    Dal 2010 Socio del Circolo Fotografico "Il Castello" di Taranto
    Dal 2010. ADI MEMBER. Socio Professionista Ordinario dell'A.D.I. (ASSOCIAZIONE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE); BEDA.reg (The Bureau of The European Design Associations)
    dal 2010. CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE della Fondazione dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Taranto "Archi.TA".
    dal 2009. CONSIGLIERE e SEGRETARIO dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Taranto per il quadriennio 2009-2013.
    dal 2008. Membro del Comitato di Redazione e coordinatore redazionale del periodico ARCHITETTITARANTO.
    dal 2007. Collaborazione come redattore per il settimanale di informazione 'EXTRA MAGAZINE'.
    dal 2007. Socio e Membro del Direttivo del Circolo di Taranto di LEGAMBIENTE.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partners

partner.png

Lo Studio mpA+d MASSIMO PRONTERA ARCHITETTURA+DESIGN  instaura collaborazioni con altre professionalità in occasione di incarichi di tipo multidisciplinare.

 

PROGETTAZIONE, SERVIZI TECNICO-AMMINISTRATIVI:
arch. Claudio Pagliaro. Tel/Fax 099.7716066 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GRAFICA TRIDIMENSIONALE:
Michele Petrelli. Visual artist. www.michelepetrelli.it

COMUNICAZIONE, MARKETING, WEB:
Capera a r.l. Taranto. Tel 099.4521762 - Fax 099.9942824 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.caperaweb.it

INDAGINI ARCHEOLOGICHE E COMUNICAZIONE BENI CULTURALI:
dott. Giacomo D'Elia. Tel. 349.0876786 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.